IL DSU IN ITALIA

NOTIZIE NAZIONALI

Comunicati Stampa MIUR:

IL DSU IN ITALIA

STUDI E RAPPORTI

SEZIONE NAZIONALE

Il Rapporto sulla condizione studentesca del CNSU (Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari) previsto dal DPR n.491 del 1997, all’Articolo 1 Comma 2 è uno strumento molto utile a fotografare la situazione del sistema universitario.



SEZIONE INTERNAZIONALE 

 

IL DSU IN ITALIA

DATI STATISTICI

charts and spreadsheets

Segnaliamo dove trovare alcune raccolte di dati statistici aggiornati in merito al sistema universitario, molto utili per avere un’idea precisa della situazione del DSU in Italia:

  • Sul portale dell’istruzione superiore del MIUR troviamo:
    • QUI Dati relativi a CONTRIBUZIONE E INTERVENTI ATENEI: gettito della contribuzione studentesca, esoneri totali e parziali, distribuzione degli studenti per classe d’importo della contribuzione, numero e spesa degli interventi a favore degli studenti erogati dall’università (escluso il Diritto allo Studio regionale), mense e residenze universitarie direttamente gestite dall’ateneo.
    • QUI Una banca-dati relativa al DSU regionale. Le informazioni riguardano: posti-alloggio, mense e personale relativo a ciascun ente per il DSU o Ufficio; Interventi concessi a studenti per ciascun Ateneo o Istituto gestito da ciascun ente per il DSU o ufficio; Spesa impegnata per interventi concessi a studenti per ciascun Ateneo o Istituto nell’esercizio finanziario (gestione di competenza).

  • QUI sul sito dell’ OSSERVATORIO REGIONALE PIEMONTE PER L’UNIVERSITÀ E PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO troviamo invece dati statistici e di confronto dal 2000 al 2016 attraverso tabelle consultabili anche con l’applicazione di vari filtri utili.
IL DSU IN ITALIA

INCHIESTE E ARTICOLI

Sottoponiamo all’attenzione interessanti inchieste e articoli sul DSU:

  • Dossier dell’UDU sulle tasse universitarie del 2017 (clicca qui per leggerlo)
  • Ricerca ANDISU e IRPET pubblicata nel novembre 2016: “Gli effetti della riforma dell’ISEE sul DSU” (clicca qui per leggerla)
  • Volume pubblicato a novembre 2016 dalla rivista Universitas nella collana Quaderni  “Capaci e meritevoli. Il diritto allo studio universitario in Italia e in Europa” di Danilo Gentilozzi (clicca qui per leggerlo)
  • Tesi dell’anno accademico 2009/2010:  “Il diritto allo studio universitario in Italia” di Nicola Tanno (clicca qui per leggerla)
  • Articolo di Roberto Ciccarelli del 29 ottobre 2017: “Tasse all’università, siamo al terzo posto nell’Ue, borse di studio al minimo” sul sito ROARS (clicca qui per leggerlo)
  • Articolo di Federica Laudisa del 15 gennaio 2013: “Il diritto allo studio in Italia: gli ultimi dieci anni” sul sito ROARS (clicca qui per leggerlo)
  • Articolo di Infodata del 7 Marzo 2018: ” Università, in 7mila hanno diritto alla borsa di studio. Ma non la ricevono” sul sito ilsole24ore (clicca qui per leggerlo)

IL DSU IN ITALIA

Tutela diritto allo studio nelle aree colpite dal sisma

Vi segnaliamo questo articolo presente sul sito della Presidente della Commissione Cultura della Camera Onorevole Flavia Piccoli Nardelli. Sollecitiamo le vostre riflessioni e testimonianze che trasmetteremo anche all’Onorevole.

A settembre, grazie ad una convenzione siglata tra MIUR e l’Associazione Italiana Editori (Aie), le studentesse e gli studenti dei 140 Comuni d’Italia colpiti dal terremoto potranno beneficiare di libri di testo gratuiti.

La distribuzione dei testi sarà valida per i prossimi due anni scolastici, il 2017/2018 e il 2018/2019. Questo accordo rientra tra le iniziative previste dal piano nazionale di interventi #RipartiamoDallaScuola che il MIUR ha elaborato proprio nei giorni successivi al sisma che ha sconvolto l’Italia centrale e che è nato con l’obiettivo di favorire il ritorno alla normalità per tutte le scuole situate nelle aree maggiormente colpite. La scuola è il centro della nostra comunità ed è fondamentale che si mettano in campo tutti gli strumenti necessari per restituirla al suo ruolo e per consentire alle studentesse e agli studenti le stesse opportunità dei loro colleghi. Va dato merito anche all’Aie di aver deciso di dare un contributo reale a questo processo consentendo alle famiglie di non doversi preoccupare della dotazione libraria di cui i loro figli avranno bisogno al rientro a scuola. Tutelare, anche nelle situazioni più drammatiche e di maggiore emergenza, il diritto allo studio è un compito fondamentale delle istituzioni. Bene, quindi, tutte le azioni che consentano di sostenere, soprattutto, quelle famiglie che -nonostante i gravi disagi- hanno deciso di rimanere nelle loro case e nei loro comuni di appartenenza per contribuire alla ricostruzione.

 

(Fonte flaviapiccolinardelli.it)